Crea sito

GILERA 500 SATURNO – (1988) – Italia

GILERA_500_SATURNO_BIALBERO

Gilera 500 Saturno

Non più grossa di una 125 cc. e di razza come una Ferrari, la Gilera 500 Saturno, nata nel 1988 su richiesta del mercato giapponese, ha ripreso l’appellativo delle famose monocilindriche che fecero la gloria della Gilera dal 1946 al 1959.

L’accensione e il Sound di una 500 Saturno – Clicca Sopra

Giapponese di sostanza, Italiana di cuore

Gilera_500_saturno_motore

gilera_500_saturno_posteriore

Nel 1987 il gruppo giapponese Itoh finanzia lo studio, affidato alla Gilera, di questa moto destinata a esaudire i desideri più pazzi di fortunati giapponesi avidi di grosse monocilindriche secondo la moda “retrò”. La Gilera è riuscita a soddisfare pienamente le richieste del contratto. La Saturno nuova versione, controcorrente rispetto a tutte le tendenze del tempo, è una moto unica che concilia la filosofia degli anni 50 e le più moderne tecnologie attuali. In Giappone sarà nettamente più costosa della più costosa 750 di serie.

L’efficacia soprattutto

Gilera-saturno

Sensuale, aggressiva e tuttavia estremamente semplice, la Saturno si impone come la più sofisticata delle pluricilindriche moderne. Minuscola ed esclusiva, è fatta su misura per il pilota, che deve, per domarla, allungarsi sul serbatoio. La sua potenza è quella di buone moto per corridori privati degli anni Cinquanta ma, grazie alle tecnologie moderne, si rivela di una docilità esemplare. Il motore è stato sviluppato sulla base di quello usato per le fuoristrada della Casa dall’ingegner Sandro Colombo, che creò la Gilera -4 e la Saturno a doppio albero di anni prima. Con i suoi 145 kg a secco e 44 CV,  la Saturno si rivela straordinaria sia su strada che in circuito. B0356

Gilera_500_saturno_special_strumentazione

Gilera_Saturno_500_Bialbero_

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo