FIAT PANDA 4X4 (Prima serie) – (1983/1986) – Italia

Fiat Panda 4×4

Fiat Panda 4x4

Interessantissimo filmato d’epoca sulla Fiat Panda 4×4 – Clicca Sopra

————————————————————————————————————————

La Fiat Panda è un’autovettura utilitaria prodotta tra il 1980 ed il 2003 dalla casa automobilistica torinese FIAT.

E’ solo però nel 1983 che la Steyr-Puch, compagnia austriaca, sviluppò un sistema a quattro ruote motrici per la successiva uscita della Panda 4×4 (tipo 153). Lanciata a giugno del 1983, era equipaggiata con un 965 cm³ da 48 cv derivato da quello presente nella Autobianchi A112.

Fiat Panda 4x4

Conosciuta semplicemente come la Panda 4×4, questo modello era il primo di piccola vettura a motore trasversale a presentare un sistema 4WD. Il sistema era selezionabile manualmente, con una prima ridotta. In condizioni normali la partenza avveniva dalla seconda e la quinta aveva lo stesso rapporto della quarta nelle Panda normali.

Fiat Panda 4x4

La Steyr-Puch produceva l’intero sistema di trazione integrale (frizione, scatola del cambio, l’albero motore a tre parti, l’assale posteriore con differenziale incluso e i freni) ed il tutto veniva assemblato sulla scocca (rinforzata rispetto al modello normale) nello stabilimento siciliano di Termini Imerese. Con un peso di 740 kg l’auto completava il chilometro da fermo in 38.8 sec, ed aveva una velocità massima di 135 km/h.

Fiat Panda 4x4

La Panda 4×4 è stata la prima city car, con caratteristiche da offroad. Pur con una meccanica semplificata rispetto alle specialiste del settore, la Panda 4×4 stupisce per l’agilità con il quale consente di affrontare terreni difficili. Il merito sono delle dimensioni ridotte, che rende più semplice districarsi nelle situazioni difficili.

Fiat Panda 4x4

Inoltre gli pneumatici tassellati si rilevano decisamente utili per superare ostacoli impegnativi o per avere la massima trazione sui terreni innevati. Una serie di caratteristiche che, insieme alla robustezza e ai costi di gestione ridotti, si rilevano subito apprezzate da chi abita in campagna o in montagna, che finalmente può avere un’auto da costo accessibile e ideale per circolare sui sentieri immersi nella natura.

Fiat Panda 4x4

Arrivò nel settembre 1985 una versione speciale degna di nota denominata Nuova Panda 4×4 prodotta in soli 5000 esemplari. Le caratteristiche della vettura riguardarono esclusivamente l’estetica e non la meccanica (la medesima della versione 4×4 in listino all’epoca ovvero col motore anteriore trasversale a 4 cilindri in linea di 965 cm³ denominato A112B1.054, aste e bilancieri, erogante 48CV DIN a 5.600 giri/min).

Fiat Panda 4x4

Nel corso degli anni la 4×4 segue gli aggiornamenti estetici delle altre Panda con un primo restyling sostanzioso nel 1986. A cambiare è soprattutto la meccanica con l’adozione dell’innovativo motore Fire da 999 cc capace di erogare 50 CV e 78 Nm di coppia. Le prestazioni rimangono pressoché invariate, anche se migliorano i tempi di accelerazione (17,5” per il classico 0-100 km/h) e i consumi, che adesso consentono di percorrere oltre 14 km con un litro.

Fiat Panda 4x4
Fiat Panda 4×4 Strip

All’esterno i fascioni paracolpi sono più sottili, appaiono i paraspruzzi posteriori e cambia il disegno dei passaruota e dei paraurti, con quello posteriore che ora include l’alloggio per la targa. All’interno ci sono un cruscotto più grande, sedili imbottiti e finiture di livello superiore. B0160

Il costo della Fiat Panda 4×4 era di Lire 9.894.000

Fiat Panda 4x4
Fiat Panda 4×4 Offroader

Articolo in collaborazione con : http://curiosando708090.altervista.org




Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare
l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

Il testo è disponibile
secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso
modo

Precedente OSCAR ... il mitico Tubone - (Anni '60 / Anni '80) Successivo FERRARI F50 - (1995/1997) - Italia