Crea sito

LAMBORGHINI ISLERO – (1968/1969) – Italia

lamborghini_islero_auto_epoca

Sound di una Lamborghini Islero – Clicca Sopra

La Islero è un’autovettura prodotta dalla Lamborghini tra il 1968 ed il 1969. Prende il nome dall’omonimo toro la cui cornata contribuì alla morte del celeberrimo torero spagnolo Manolete. A differenza dei sui rivali Maserati e Ferrari, Ferruccio Lamborghini non fu mai interessato a mettere in mostra le qualità delle sue auto in gara probabilmente per un incidente accadutogli nella Mille Miglia del 1948 su una Fiat Topolino.

La Islero GT

LAMBORGHINI_ISLERO

Progettata per epici viaggi su strada, o semplicemente per spostarsi con stile. In gran parte basata sulla 2+2 400 GT degli stessi anni, il corpo della Islero era stato riprogettato per ricavarne un po’ di spazio in più per i passeggeri sui sedili posteriori. La Islero aveva anche parafanghi più ampi per ospitare pneumatici più grandi e un caratteristico muso ricurvo, con fari a scomparsa, non dissimili da quelli della Ferrari 365 GTB/4 Daytona, lanciata l’anno prima.

lamborghini_islero_interni

All’inizio del 1968, quando la produzione della 400 GT era agli sgoccioli, la Casa di Sant’Agata Bolognese iniziò a pensare ad un’erede. L’arrivo dell’estrema Miura consentiva di concepire una vettura 2+2 che puntasse più sull’eleganza che sulla sportività assoluta.

La chiusura della Carrozzeria Touring, partner che avrebbe assicurato una realizzazione elegante e raffinata, costrinse Ferruccio Lamborghini a rivolgersi alla Carrozzeria Marazzi, ov’erano confluite le maestranze della Touring, compreso il noto designer Federico Formenti.

Lamborghini-Islero_1968-04

Presentata al Salone dell’Automobile di Ginevra del 1968, la Islero GT era un classica coupé 2+2 a tre volumi dalle linee tese e pulite, basata sulla meccanica della 400 GT, senza che fossero apportate rilevanti modifiche.

La sua estrema semplicità stilistica e la contemporanea presenza nello stand Lamborghini della ben più personale Espada, contribuirono a far passare quasi inosservata la Islero, che non suscitò difatti molti entusiasmi.

La nuova coupé del toro era tuttavia confortevole, silenziosa e brillante (grazie ai 320cv erogati dal V12 di 4 litri), tanto che Ferruccio Lamborghini la scelse come sua auto personale. Essa era molto ben rifinita, con sedili, parte interna delle portiere e plancia interamente rivestiti in pelle, radio con fonocassetta, vetri elettrici ed aria condizionata.

La Islero GTS

lamborghini_islero_auto_epoca_anni_60

Nel 1969 venne lanciata la Islero GTS con motore potenziato a 350cv e alcune modifiche estetiche (parafanghi più larghi, presa d’aria laterale, cerchi in lega leggera) e agli interni (plancia rivista, nuovi interruttori). La Islero uscì di produzione alla fine di quell’anno.

In totale sono stati prodotti 225 esemplari (125 dei quali della prima serie GT). b0389

LAMBORGHINI_ISLERO_MOTORE_ENGINE

Logo_Symbol-of-Lamborghini-Islero

 

lamborhgini_islero_retro

lamborghini_islero_restauro

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo