ALFASUD SPRINT – (1976/1989) – Italia

Alfasud sprintalfa-romeo-alfasud-sprint-2[1]

Sound e giretto con una Sprint 1.7 – Clicca Sopra

——————————————————————————————————————

Alfasud Sprint

Progettata contemporaneamente all’ Alfasud, la Sprint vede la luce soltanto nel settembre 1976. La scelta di realizzare la nuova coupé sullo stesso pianale della berlina, riducendo così i costi di sviluppo e industrializzazione, è indice dell’attenzione che l’Alfa dedica alle economie di scala.

alfasud_sprint_1979_retro[1]

La vettura ha una forma moderatamente a cuneo e un abitacolo insolitamente spazioso per una sportiva. Particolari interessanti sono il quadrifoglio, situato alla base del montante posteriore, che copre una bocchetta per l’uscita dell’aria dall’abitacolo e i cristalli laterali posteriori parzialmente discendenti.

La sua linea compatta e guizzante e il baricentro molto basso le assicuravano una tenuta di strada, stabilità e grande conforto di marcia anche a velocità sostenuta.

alfasud-sprint-foto-vintage[1]

Il motore boxer della prima versione (1976/1978) è portato a 1286 cm3, grazie ad un aumento della corsa dagli originari 59 a 64 mm. Questa prima edizione della Sprint (velocità massima dichiarata di 165 Km/h) è prodotta in 18.356 esemplari e veniva venduta a Lire 5.280.000.

Alfasud Sprint con la mitica targa EE

Come la Giulietta Sprint era disegnata da Giugiaro ed era proposta inizialmente in due varianti (1.3 e 1.5 litri) ed ha subito la stessa evoluzione della berlina ricevendo motorizzazioni sempre più spinte.

alfa-romeo_sprint_1976_retro[1]

L’ultima versione prodotta, Quadrifoglio Verde, forte del suo potente quattro cilindri di 1700 con 118 cavalli, poteva raggiungere agevolmente i 195 Km/h, una prestazione che la rese una delle più veloci auto della sua categoria. B0196

Alfasud_sprint_quadrifoglio_verde[1]

ALFA_ROMEO_ALFASUD_SPRINT_VELOCE_1.5_1979[1]
La bella strumentazione

alfasud_sprint_bianca[1]

alfasud_gamma_completa[1]

Articolo in collaborazione con: http://curiosando708090.altervista.org

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Precedente LANCIA BETA Coupé - (1973/1984) - Italia Successivo MOTO GUZZI DINGO CROSS - (1967/1974) - Italia