MV AGUSTA 750 S – (1974) – Italia

MV Agusta 750 S

Vintage Motorcycle Photographs

Il fantastico Sound – Clicca Sopra

————————————————————————————————————————-

MV Agusta 750 S

mv agusta 750 s

 

Fin da quando nasce l’azienda, il sogno più caro al conte Agusta è quello di marciare sulle orme della Bianchi, della GD e della Gilera, le quali hanno già raggiunto la gloria con le loro quattro cilindri in linea. La prima 4 cilindri MV, una 500 cc. con trasmissione ad albero, esce nel 1950, sia in versione corsa sia con un modello turismo, che resterà allo stato di prototipo. La trasmissione a catena sarà adottata nel 1952 e le 4 cilindri MV avranno nei Gran Premi i risultati che si conoscono.

Ostinazione

Il conte è testardo e vuole la sua quattro cilindri Gran Turismo. La quale apparirà nel 1966, precedendo di oltre due anni la Honda, sotto forma d’una 600 cc. la cui meccanica è sempre derivata dalla prima 500 cc. a catena. Costosa, non abbastanza sportiva e con un’estetica incerta, la 600 sarà un fiasco completo.

Il motore della MV Agusta 750 S

Come niente fosse, la MV riparte dalla medesima base e presenta nel 1970 la sua 750 cc. Sport, che resterà in listino fino alla chiusura del settore moto dell’azienda, nel 1980. Troppo cara, delicata e poco sportiva, la 750, di concezione molto vecchia e con trasmissione ad albero, non segue affatto l’evolversi delle prodigiose MV da Gran Premio e conoscerà soltanto un successo d’immagine che ne fa una moto per collezionisti. La velocità dichiarata era di 206 km/h. ( 2ago17 )

MV-Agusta-750S-strumentazione

La strumentazione

MV-Agusta-750S-freni-forcella

Particolare forcella e ruota anteriore con freno

MV-Agusta-750S-frontale

Articolo in collaborazione con: http://curiosando708090.altervista.org



Per contattare
l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

Il testo è disponibile
secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso
modo