LANCIA 2000 – (1971/1974) – Italia

Lancia 2000

Lancia 2000

Sound di una Lancia 2000 – Clicca Qui

 

Niki Lauda guida una Lancia 2000 in Rusch – Clicca Qui

————————————————————————————————————–

La Lancia 2000 è un’autovettura prodotta dalla Lancia tra il 1971 ed il 1974.

Concepita dai tecnici Lancia prima dell’acquisizione della Casa da parte della Fiat, la 2000 era, sia nella versione berlina che coupé, un’evoluzione dell’ormai datata Flavia.

La Lancia 2000 berlina

Lancia 2000

La 2000 berlina conservava la parte centrale della carrozzeria (tetto, portiere, abitacolo) e buona parte della meccanica (con svariate migliorie al motore, tra cui l’aggiunta dell’iniezione) della Flavia II serie.

Le modifiche più importanti vennero apportate al frontale (dove venivano reinterpretati in chiave anni settanta i classici stilemi Lancia), alla coda (più semplice e squadrata) e agli interni (riccamente rifiniti e accessoriati).

Lancia 2000

La meccanica rimaneva quella nota e raffinata della Flavia, caratterizzata dalla trazione anteriore, dal motore boxer, dall’avantreno a ruote indipendenti (dietro c’era il ponte rigido che in effetti risultava l’unica parte tecnicamente ormai superata all’epoca), dal gruppo motore-cambio-sospensione anteriore montati su un telaietto ausiliario e dai 4 freni a disco con servofreno e circuito sdoppiato Superduplex.

Lancia 2000

A spingere la 2000 era sempre il noto 4 cilindri boxer Lancia di 1991cm³ modificato nella distribuzione con migliore coppia ed elasticità, disponibile sia con alimentazione a carburatore doppio corpo solex (115cv) che a iniezione (126cv). Quest’ultimo abbandonava lo scorbutico impianto meccanico Kugelfisher in favore dell’allora tecnologicamente innovativo e affidabile iniezione Bosch di tipo D-elettronica: la

Lancia 2000

Lancia 2000 è infatti la prima auto italiana ed una delle prime in assoluto ad utilizzare l’Iniezione Elettronica che diverrà standard nel mondo dell’auto molti anni,se non decenni, dopo: questo impianto garantiva alla 2000 non solo oltre 10cv in più rispetto alla versione carburatori ma anche migliori consumi, migliore souplesse di marcia e prestazioni di tutto rilievo: nella prova su strada della rivista AutoCar UK di Maggio 1972 infatti la Lancia 2000 i.e. registrerà una velocità effettiva di 187 km/h e una accelerazione 0–100 km/h in 10,4 sec: prestazioni al top della categoria 2000cc all’epoca superate (di poco) solo dalle berline sportive Alfa Romeo 2000 e BMW 2002 che però risultano notevolmente più leggere della Lancia 2000

Lancia 2000

Il cambio (prodotto dalla Lancia sullo schema della ZF) era manuale inizialmente a 4 marce per la 2000 a carburatore (e come optional a 5 marce) mentre per la 2000 i.e.. era solo a 5 rapporti. Dato il ruolo di ammiraglia che, dopo l’uscita di listino della prestigiosa Flaminia, la 2000 andava a ricoprire nel listino Lancia, erano state previste finiture di alto livello (legno pregiato per la plancia, velluto o, a richiesta pelle, per i sedili) ed un equipaggiamento (di serie o a richiesta) non comune all’epoca: servosterzo idraulico (prodotto dalla ZF) ad azione variabile, aria condizionata, 4 alzacristalli elettrici, vetri atermici, lunotto termico invisibile e tendine parasole.

Lancia 2000

Per via degli elevati costi di produzione, la Fiat non era favorevole all’entrata in produzione del modello (già pronto nel 1969) e tergiversò fino a quando capì che la successiva nuova ammiraglia (che divenne poi la Gamma) inizialmente prevista in joint venture con Citroen nei primissimi anni 70 avrebbe tardato ad arrivare sul mercato. Così la produzione, in assenza di altre novità Lancia, venne poi avviata nel 1971. La 2000, considerata dagli appassionati del marchio, “l’ultima vera Lancia”, per via dell’elevata qualità costruttiva che i modelli successivi (Beta e Gamma) non sfioreranno neppure, venne prodotta fino al 1974 e, per via anche di prezzi di listino molto elevati che la equiparavano ad auto di 2500-3000cc, in soli 14.319 esemplari. Il suo prezzo nel gennaio del 1972 era di Lire 2.795.000 chiavi in mano.

Lancia 2000

Lancia 2000

Spunti e testo tratti da : https://it.wikipedia.org/wiki/Lancia_2000

Articolo in collaborazione con: http://www.curiosando708090.altervista.org



Per contattare
l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

Il testo è disponibile
secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso
modo

One thought on “ 
LANCIA 2000 – (1971/1974) – Italia”

  1. Concordo con l’autore del testo: la 2000 è stata l’ultima grande, vera Lancia; i modelli successivi sono stati copie imbellettate di banali prodotti Fiat. L’assale rigido posteriore con balestre era solo apparentemente superato in quanto garantiva comunque una eccellente tenuta di strada rispetto alle concorrenti dell’epoca. Ponti posteriori rigidi, disastrosi sotto il profilo di stabilità e tenuta di strada, sono stati adottati ancora per parecchi anni da pseudo-nuovi modelli di parecchi concorrenti, italiani e non. La qualità delle vere Lancia era ben visibile anche nella meccanica “sotto la pelle” delle ottime rifiniture; queste Lancia potevano competere a 360° senza alcun senso di inferiorità (anzi!) con le migliori concorrenti tedesche o inglesi dell’epoca dello stesso segmento di mercato.

Comments are closed.