HONDA CB 450 MK 1 – (1966) – Giappone

HONDA CB 450

HONDA_CB_450_MK1_

——————————————————————————————————-

Honda CB 450 MK 1 – (1966)

Nell’aprile del 1965 la Honda presenta in Giappone la bicilindrica CB 450. E’ un’enorme sorpresa nel mondo della moto, perché fino ad allora la Casa non aveva esportato moto di cilindrata superiore a 250 cc. e una CB 77 Honda da 305 cc. era in effetti solo una grossa 250 e costituiva un’eccezione. Con la CB 450 la Honda ingrana la marcia del progresso e propone una moto con motore a doppio albero a camme in testa, cosa non comune a quell’epoca, che fa concorrenza diretta alle bicilindriche di cilindrata superiore.

Una lunga discendenza

honda_cb_450_mk1_serbatoio

Ben accolta fin dall’inizio della commercializzazione, la CB 450 sarà abbastanza rimaneggiata due anno dopo. Il cambio passa da 4 e 5 velocità, ma si notano ancora dei nuovi pistoni, un nuovo montaggio dell’imbiellaggio, forcelle modificate, parafanghi e serbatoio ridisegnati, mentre il tachimetro e il contagiri non sono più nella struttura del fanale. Su queste basi, la CB 450 avrà una carriera eccezionale.

Va tutto così bene che la comparsa nel 1971 della CB 500 Four Honda non impedirà alla CB 450 di proseguire nella sua carriera, che concluderà con il nome di CB 500T, perché nel frattempo il motore è stato portato a 498 cc:

1966_honda_cb450__STRUMENTAZIONE

Articolo in collaborazione con: http://curiosando708090.altervista.org



Per contattare
l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

Il testo è disponibile
secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso
modo