ALFA ROMEO GTV 6 – (1980/1986) – Italia

ALFA ROMEO GTV 6

Alfa Romeo GTV 6

Il sound di una GTV 6 – Clicca Sopra

————————————————————————————————————-

L’Alfa Romeo Alfetta GT è un’autovettura sportiva costruita dalla casa italiana Alfa Romeo dal 1974 al 1987 nello stabilimento di Arese.

Alfa Romeo GTV 6

Alfa Romeo GTV 6

Nel 1980 arriva la seconda serie, sparisce la 1.6 e nasce la GTV6, dotata di un 6 cilindri a V di 60° e cilindrata di 2492 cm³, con una potenza di 160 CV a 6000 giri, un albero a camme per bancata ed iniezione elettronica. La nuova versione si riconosce per le plastiche nere usate, il 2.5 si distingue dalla 2.0 per la gobba sul cofano motore e i nuovi cerchi in lega a 5 dadi. Nel 1983 viene presentata l’ultima versione con un lieve lifting.

Alfa Romeo GTV 6

Alfa Romeo GTV 6

Prendete lo schema meccanico transaxale dell’Alfetta, calateci sopra il sei cilindri a V di 60° firmato da Giuseppe Busso e ricoprite il tutto con la carrozzeria che dal 1974 veste la più ambita delle coupé del Biscione con ampio utilizzo della plastica e una vistosa bombatura sul cofano che altrimenti, con quel motore sotto, non si chiuderebbe. E’ questa, in sintesi, la formula alla base del successo della GTV 6.

Alfa Romeo GTV 6

Guidarla

Si rischia di essere ripetitivi a raccontare le impressioni di guida delle Alfa Romeo di quegli anni, ma c’è un motivo: l’aria di famiglia che caratterizza lo stile delle vetture del Biscione è comportamentale. Ciò che rende speciale l’Alfa Romeo GTV 6 rispetto all’Alfetta berlina è chiaramente il motore sei cilindri, alla sua seconda applicazione dopo il debutto nel 1979 sull’Alfa 6 con alimentazione a carburatori. Qui invece c’è l’iniezione Bosch L-Jetronic che “filtra” forse un filo di cattiveria ma tiene a bada i consumi facendo della GTV 6 un’auto oggi più godibile.

Alfa Romeo GTV 6

Poche le modifiche rispetto alla GTV 2.0; il serbatoio più grande, i dischi freno anteriori autoventilanti, la frizione bidisco e alcuni particolari della trasmissione maggiorati. Diverse anche alcune quote dell’assetto per l’avantreno e il retrotreno. Il cofano anteriore presenta, come detto, un vistoso rialzo dovuto al maggiore ingombro del propulsore.

Il suo prezzo era di Lire 20.473.000 mentre la sua velocità massima dichiarata raggiungeva i 204 – 190 km/h (in 5°)

Nel 1984 vennero realizzati dalla consociata sudafricana 200 esemplari della GTV 3.0 V6 con guida a destra, destinati principalmente al mercato interno ed esportate occasionalmente in altri paesi con circolazione a sinistra.

Alfa Romeo GTV 6

Alfa Romeo GTV 6

Articolo in collaborazione con: http://www.curiosando708090.altervista.org



Per contattare
l’amministratore di questo sito invia una mail a: [email protected]

Il testo è disponibile
secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso
modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*